Contained in:
Book Chapter

Il Naviglio di Ivrea da Leonardo a oggi. Storia, tecnica e territorio

  • Maria Vittoria Cattaneo

The Naviglio di Ivrea (Turin) sketched in sheet 563r of the Atlantic Code, drew Leonardo’s attention when he was working as hydraulic engineer in the nearby Milan. A research on the rich documentation available in local archives led to identify techniques and materials used to build the Naviglio, often similar to those in Leonardo’s hydraulic studies and drawings, and to show both its interaction with the surrounding territories and the continuous updates in hydraulic engineering from the XV to the XIX centuries. The persisting relevance of the canal through centuries is a testament to Leonardo’s ancient intuition.

  • Keywords:
  • Leonardo,
  • Naviglio di Ivrea,
  • hydraulic engineering,
  • territory,
  • technical update,
+ Show More

Maria Vittoria Cattaneo

University of Turin, Italy

  1. Binaghi R. (2000), “Architetti e ingegneri nel Piemonte sabaudo tra formazione universitaria ed attività professionale”, in Brizzi G. P., Romano A. (a cura di), Studenti e dottori nelle università italiane (origini-XX secolo), Clueb, Bologna, pp. 263-289.
  2. Brayda C., Coli L., Sesia D. (1963), “Ingegneri e architetti del Sei- e Settecento in Piemonte”, Atti e Rassegna Tecnica della Società Ingegneri e Architetti in Torino, n.s., vol. 17, n. 3.
  3. Carità G. (1991 - a cura di), Canali in provincia di Cuneo, L’Artistica Editrice, Savigliano.
  4. Cattaneo M.V. (2019), “Naviglio di Ivrea”, in Pagella E., Di Teodoro F.P., Salvi P. (a cura di), Leonardo da Vinci. Disegnare il futuro, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, pp. 401-402.
  5. Devoti C. (2019), “Percorsi sull’acqua: sorvolare il Naviglio”, in Pagella E., Di Teodoro F.P., Salvi P. (a cura di), Leonardo da Vinci. Disegnare il futuro, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, pp. 334-336.
  6. Di Teodoro F.P. (2002a), “L’architettura idraulica negli studi di Leonardo da Vinci: fonti, tecniche costruttive e macchine da cantiere”, in Conforti C., Hopkins A. (a cura di), Architettura e tecnologia. Acque, tecniche e cantieri nell’architettura rinascimentale e barocca, Nuova Argos, Roma, pp. 258-277.
  7. Di Teodoro F.P. (2002b), “Moto delle acque e ponti negli studi di Leonardo da Vinci”, in Calabi D., Conforti C. (a cura di), I ponti delle capitali d’Europa dal Corno d’Oro alla Senna, Electa, Milano, pp. 8-25.
  8. Di Teodoro F.P. (2019), “Leonardo e il Piemonte: dai sedani ‘bia(n)chi, gra(n)di e dduri’ di Varallo Pombia al Mon Boso ‘che quasi passa tutti i nuvoli’”, in Pagella E., Di Teodoro F.P., Salvi P. (a cura di), Leonardo da Vinci. Disegnare il futuro, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, pp. 278-295.
  9. Ferraresi A. (2004), Stato, scienza, amministrazione, saperi. La formazione degli ingegneri in Piemonte dall’antico regime all’Unità d’Italia, Il Mulino, Bologna.
  10. Firpo L. (1982), “Leonardo in Piemonte”, in Bellone E., Rossi P. (a cura di), Leonardo e l’età della ragione, Scientia, Milano, pp. 1-23.
  11. Gabotto F. (1893), Lo Stato sabaudo da Amedeo VIII ad Emanuele Filiberto, vol. II, L. Roux e C., Torino-Roma.
  12. Melano C.Y. (2012-2013), Antonio Maurizio Valperga (1605-1688). Un ingegnere architetto al servizio della corte sabauda e della corte francese, Tesi di laurea di II livello, A.A. 2012-2013, relatrice Costanza Roggero Bardelli, Politecnico di Torino, II Facoltà di Architettura, Torino.
  13. Merlin P. (1987), “Le canalizzazioni nella politica di Emanuele Filiberto”, Bollettino della Società per gli Studi Storici, Archeologici ed Artistici della Provincia di Cuneo, n. 1, pp. 27-35.
  14. Merlotti A., Roggero C. (2016 - a cura di), Carlo e Amedeo di Castellamonte 1771-1683, architetti e ingegneri per i duchi di Savoia, Campisano, Roma.
  15. Natoli C. (2007), “Alessandro Resta fra il ducato di Savoia e la repubblica di Lucca”, in Viglino M., Bruno A. jr. (a cura di), Gli ingegneri militari attivi nelle terre dei Savoia e nel Piemonte orientale (XVI-XVIII secolo), Edifir, Firenze, pp. 51-63.
  16. Pedretti C. (1978-1979), Leonardo da Vinci. Codex Atlanticus. A Catalogue of Its Newly Restored Sheets, Johnson Reprint Corp., Firenze.
  17. Solmi E. (1912), “Leonardo da Vinci ad Ivrea”, Bollettino Storico-Bibliografico Subalpino, n. 1-2, pp. 1-24.
  18. Viglino Davico M. (2003), Ascanio Vitozzi. Ingegnere militare, urbanista, architetto (1539-1615), Qattroemme, Perugia.
  19. Volpiano M. (2009 - a cura di), Il fondo Giuseppe e Bartolomeo Gallo. Fonti e documenti per l’architettura dell’Ottocento in Piemonte, Fondazione per l’Arte della Compagnia di San Paolo, Torino.
PDF
  • Publication Year: 2023
  • Pages: 177-187
  • Content License: CC BY 4.0
  • © 2023 Author(s)

XML
  • Publication Year: 2023
  • Content License: CC BY 4.0
  • © 2023 Author(s)

Chapter Information

Chapter Title

Il Naviglio di Ivrea da Leonardo a oggi. Storia, tecnica e territorio

Authors

Maria Vittoria Cattaneo

Language

Italian

DOI

10.36253/978-88-5518-514-1.20

Peer Reviewed

Publication Year

2023

Copyright Information

© 2023 Author(s)

Content License

CC BY 4.0

Metadata License

CC0 1.0

Bibliographic Information

Book Title

Lo sguardo territorialista di Leonardo

Book Subtitle

Il cartografo, l’ingegnere idraulico, il progettista di città e territori

Editors

Daniela Poli

Peer Reviewed

Number of Pages

270

Publication Year

2023

Copyright Information

© 2023 Author(s)

Content License

CC BY 4.0

Metadata License

CC0 1.0

Publisher Name

Firenze University Press

DOI

10.36253/978-88-5518-514-1

ISBN Print

978-88-5518-513-4

eISBN (pdf)

978-88-5518-514-1

eISBN (xml)

978-88-5518-515-8

Series Title

Territori

Series ISSN

2704-5978

Series E-ISSN

2704-579X

195

Fulltext
downloads

71

Views

Export Citation

1,321

Open Access Books

in the Catalogue

2,008

Book Chapters

3,463,393

Fulltext
downloads

4,203

Authors

from 876 Research Institutions

of 64 Nations

64

scientific boards

from 343 Research Institutions

of 43 Nations

1,216

Referees

from 363 Research Institutions

of 38 Nations